RSS
 

Destra e Sinistra: una differenza asimmetrica

Num°22 RIGHT and LEFT
Disegno di Beppe Giacobbe

La distinzione tra destra e sinistra non è affatto superata. Certamente, viviamo in un periodo di confusione, in cui il transito dall’uno all’altro schieramento appare più fluido del solito. Ma sebbene la distinzione in oggetto sia a volte porosa, e perfino evanescente, in teoria come in pratica, sarebbe saggio – secondo un suggerimento di Goethe – evitare di affermare che due montagne collegate da una valle siano la stessa montagna. Non è così.

E che non sia così è particolarmente evidente oggi. Perché, se davvero destra e sinistra fossero in fondo la stessa cosa, non si capirebbe come mai la destra possa godere di una salute eccellente, mentre la sinistra appare agonizzante.

I motivi di questo differente stato di salute sono innanzitutto oggettivi. In Europa, ma non solo, la classe sociale di riferimento della sinistra tende a scomparire. Il proletariato non c’è quasi più, mentre ingrossano le file del sottoproletariato e della piccola o piccolissima borghesia, due classi che, su fronti opposti, sono da sempre considerate un terreno di coltura poco favorevole alla diffusione di idee di sinistra. I poveri sono sempre di più (sottoproletari e piccolissimi borghesi), i proletari sempre di meno: una composizione di classe che conduce diritto all’affermazione della destra e alla crisi della sinistra.

Destra e Sinistra: una differenza asimmetrica

scarica pdf
 
Commenti disabilitati

Numero 22 RIGHT and LEFT dicembre, 2018 - Autore:  Condividi

 

Tags: , , , , , ,

 
porno porno izle porno porno film izle