RSS
 

Patologia e psicologia, evoluzione di un rapporto

23 PATHOLOGY
Gallizia3

In questo breve articolo esaminerò alcuni passaggi del rapporto tra la psicologia e la patologia partendo dal mio ruolo di psicoterapeuta, consapevole quindi della possibile risorsa di questa posizione, ma anche e soprattutto dei limiti e delle distorsioni del ruolo di osservatore partecipante.

La psicologia si è sviluppata a fine Ottocento grazie non solo all’invenzione di tecniche che permettessero di applicare il metodo scientifico allo studio della mente, ma anche alla definizione della patologia e del suo trattamento alternativa a quella delle altre scienze.

La psicologia sperimentale infatti vede la luce ponendosi anche in rottura con la tradizione filosofica, con l’interdizione kantiana di una psicologia come scienza. Per convenzione l’apertura del laboratorio di Lipsia a opera di Wundt nel 1879, che ha come progetto la misurazione delle facoltà psichiche, è l’inizio ufficiale della psicologia moderna. Senza entrare nei dettagli teorici e metodologici di questa genesi, di fatto la psicologia nasce in un terreno di confine, dalla fisiologia alla medicina, dall’antropologia alla filosofia. Il terreno di azione della psicologia sperimentale si consoliderà nei decenni nelle università e nei laboratori, approfondendo lo studio del funzionamento mentale fisiologico in contesti specifici e con una metodologia rigorosa di controllo delle variabili, per allargarsi poi a una sperimentazione più ampia in ambito sociale e di comunità.

 

Patologia e psicologia, evoluzione di un rapporto

scarica pdf
 
Commenti disabilitati

23 PATHOLOGY luglio, 2019 - Autore:  Condividi

 

Tags: , , , ,

 
porno porno izle porno porno film izle