RSS
 

Robert Spaemann e la normatività del reale

23 PATHOLOGY
Spaemann

In un importante saggio dedicato a Max Scheler, al problema centrale della sua filosofia, la “relatività esistenziale dei valori” e la conciliazione tra relatività storica degli essenti e perennità dei valori metafisici, Robert Spaemann, a proposito della “filosofia dei valori”, osserva:

«Nessuno, che si consideri in qualche modo un intellettuale, parla più di bene e di male. Di valori tutti parlano. I partiti dibattono sui valori fondamentali. La nostra Costituzione viene intesa come un ordinamento di valori. E ovunque si discute se la nostra sia un’epoca di caduta o di mutamento di valori. Le Chiese rivolgono alla società meno la richiesta di rivelare la volontà di Dio e di testimoniare la Resurrezione dei morti che non la richiesta di stabilizzare la società attraverso la mediazione dei valori e di offrire ai giovani un orientamento di valore. La Nato deve servire alla difesa della comunità di valori occidentali e recentemente anche al suo allargamento offensivo. Da questo punto di vista la filosofia dei valori sembra essere divenuta la filosofia dominante del mondo occidentale. Ma suppongo che Scheler da tutto questo non avrebbe tratto alcuna legittima gioia. Viene in mente l’affermazione di Heine sulla filosofia di Hegel: si è assottigliata sempre più fino ad estendersi a tutta la Germania».

Tanto nel contesto epistemologico del positivismo, quanto in quello dello storicismo tedesco, i concetti di “normale” e “patologico” vengono pensati nella prospettiva della filosofia dei valori. Con quali conseguenze, se pensiamo soprattutto ad autori come émile Durkheim e Max Weber? Nel ricorso e nell’imporsi di una filosofia dei valori emerge la necessità di una neutralizzazione, che è allo stesso tempo consapevolezza di un deficit e anche una forma di rassegnazione. Ma secondo Max Scheler, come pure per Leo Strauss e Robert Spaemann, l’inevitabile conclusione a cui si avviano tanto il positivismo quanto lo storicismo (weberiano) ha un nome: nichilismo, e cioè la presa d’atto di un radicale dualismo tra fatti e valori, lo svuotamento di ogni normatività della realtà.

 

Robert Spaemann e la normatività del reale

scarica pdf
 
Commenti disabilitati

23 PATHOLOGY luglio, 2019 - Autore:,   Condividi

 

Tags: , , , , , , , , ,

 
porno porno izle porno porno film izle