RSS
 

L’artificio della grazia. Il sogno infranto della modernità

Num°17 GRACE
spinario-musei-capitolini-

Due incontri mi hanno aiutato in modo decisivo a comprendere il moderno: Descartes e Schiller. Dal primo ho imparato che il moderno nasce attraverso un’interruzione della continuità della tradizione che precede ogni determinazione di contenuto. Il moderno, del resto, non vuole altro dall’antico, ma lo vuole altrimenti. Da Schiller ho appreso che la modernità, che prosegue il moderno, ma anche lo innova, vuole qualcosa che è perduto. Leggi tutto »

 
Commenti disabilitati

Numero 17 GRACE luglio, 2016 - Autore:

 

Grazie

Num°15 FESTIVAL II
grazie

GRAZIE

Sarà perché da qualche tempo mi sono lasciato coinvolgere nella scrittura di un testo di storia della filosofia ridotta all’essenziale oppure sarà per l’atmosfera estiva che invita a giochi di società, mi sono convinto che l’unico modo per reagire a questa sorpresa di un numero (anzi due!) dedicati alla festa e scritti intorno a un mio anniversario sia quello di mettere in fila, riducendoli a una sola espressione, appena commentata come in un tweet dal vincolo tassativo delle 300 battute, i bellissimi contributi che mi sono stati offerti. Leggi tutto »

 
Commenti disabilitati

Numero 15 FESTIVAL II ottobre, 2015 - Autore:

 

La festa. Uno sguardo della filosofia

Num°14 FESTIVAL I
Perone

Come è stato scritto, «la festa è un’invariante che non ha mai smesso di variare». Storia, sociologia e antropologia hanno una legittima predilezione per le varianti, la filosofia per il fondo invariante. Con ciò non si vuol dire che le prime si arrestino ai fenomeni della festa e la seconda si limiti a una sua presunta essenza invariante. Leggi tutto »

 
Commenti disabilitati

Numero 14 FESTIVAL I agosto, 2015 - Autore:

 

Oportet Idealismus

Num°08 REALITY
Image by Lauren Guilmette

Vi è una consolidata corrente della filosofia che accredita il filosofo come uomo tra le nuvole, che, intento a scrutare i cieli, inciampa nel pozzo. Il riso della servetta tracia come le beffe di Aristofane sono, per dirla con Nietzsche, nient’altro che l’espressione di un risentimento che ha per effetto di capovolgere uno sforzo millenario, teso invece ad avvicinarsi alla comprensione di ciò che è davvero essenziale del mondo, uno sforzo pagato talora con la vita, e invece squalificato come astruseria e astrattezza. Leggi tutto »

 
 
 
porno porno izle porno porno film izle